IC SALGAREDA

PARTECIPAZIONE DEI GENITORI ALLA VITA DELLA SCUOLA

ORGANI COLLEGIALI

CONSIGLIO DI ISTITUTO TRIENNIO 2020-23

 

PRESIDENTE: Sig.ra Fabiana Giacomini

DIRIGENTE SCOLASTICA: Dott.ssa Filippina Romano

Componente genitore:
Sig.ra Stefania Bonetto
Sig.ra Stefania Campaner
Sig. Claudio Cecchetto
Sig.ra Gioia Cerchier
Sig. Luca Donè
Sig. Alex Minuzzo
Sig. Paolo Rocca

Componente docente:
Ins. Gianluca Gamma
Ins. Alessia Grosso
Prof.ssa Susi Pascon
Prof. Mauro Petolicchio
Ins. Mara Pradal
Prof.ssa Elena Prevedello
Ins. Nadia Tizi
Ins. Maria Grazia Zorzetto

Componente ATA:
Sig.ra Nadia Manzato
Sig. Giuseppe Monaca

MEMBRO AGGIUNTO:

DSGA Sig.ra Mariangela Pirrottina

Il consiglio di circolo o di istituto elabora e adotta gli indirizzi generali e determina le forme di autofinanziamento.

Esso delibera il bilancio preventivo e il conto consuntivo e dispone in ordine all’impiego dei mezzi finanziari per quanto concerne il funzionamento amministrativo e didattico del circolo o dell’istituto.

Il consiglio di circolo o di istituto, fatte salve le competenze del collegio dei docenti e dei consigli di intersezione, di interclasse, e di classe, ha potere deliberante, su proposta della giunta, per quanto concerne l’organizzazione e la programmazione della vita e dell’attività della scuola, nei limiti delle disponibilità di bilancio, nelle seguenti materie:

a) adozione del regolamento interno del circolo o dell’istituto che deve fra l’altro, stabilire le modalità per il funzionamento della biblioteca e per l’uso delle attrezzature culturali, didattiche e sportive, per la vigilanza degli alunni durante l’ingresso e la permanenza nella scuola nonché durante l’uscita dalla medesima, per la partecipazione del pubblico alle sedute del consiglio ai sensi dell’articolo 42;

b) acquisto, rinnovo e conservazione delle attrezzature tecnico-scientifiche e dei sussidi didattici, compresi quelli audio-televisivi e le dotazioni librarie, e acquisto dei materiali di consumo occorrenti per le esercitazioni;

c) adattamento del calendario scolastico alle specifiche esigenze ambientali;

d) criteri generali per la programmazione educativa;

e) criteri per la programmazione e l’attuazione delle attività parascolastiche, interscolastiche, extrascolastiche, con particolare riguardo ai corsi di recupero e di sostegno, alle libere attività complementari, alle visite guidate e ai viaggi di istruzione;

f) promozione di contatti con altre scuole o istituti al fine di realizzare scambi di informazioni e di esperienze e di intraprendere eventuali iniziative di collaborazione;

g) partecipazione del circolo o dell’istituto ad attività culturali, sportive e ricreative di particolare interesse educativo;

h) forme e modalità per lo svolgimento di iniziative assistenziali che possono essere assunte dal circolo o dall’istituto.

Il consiglio di circolo o di istituto indica, altresì, i criteri generali relativi alla formazione delle classi, all’assegnazione ad esse dei singoli docenti, all’adattamento dell’orario delle lezioni e delle altre attività scolastiche alle condizioni ambientali e al coordinamento organizzativo dei consigli di intersezione, di interclasse o di classe; esprime parere sull’andamento generale, didattico ed amministrativo, del circolo o dell’istituto, e stabilisce i criteri per l’espletamento dei servizi amministrativi.

Esercita le funzioni in materia di sperimentazione ed aggiornamento previste dagli articoli 276 e seguenti del Testo unico per la scuola D.Lgs. 297/94.

Esercita le competenze in materia di uso delle attrezzature e degli edifici scolastici ai sensi dell’articolo 94 T.U.

Delibera, sentito per gli aspetti didattici il collegio dei docenti, le iniziative dirette alla educazione della salute e alla prevenzione delle tossicodipendenze previste dall’articolo 106 del testo unico approvato con decreto del Presidente della Repubblica 9 ottobre 1990 n. 309.

Si pronuncia su ogni altro argomento attribuito dal testo unico, dalle leggi e dai regolamenti, alla sua competenza.

Sulle materie devolute alla sua competenza, esso invia annualmente una relazione al provveditore agli studi e al consiglio scolastico provinciale.

(art. 10 T.U. D.LGS.297/94)

Approva il PTOF, Piano triennale dell’Offerta Formativa, elaborato dal collegio dei docenti sulla base  degli indirizzi per le attività della scuola e delle scelte di gestione  e di amministrazione definiti dal dirigente  scolastico.

(art.1 Comma 14 L.107/2015)

Link al Documento Proclamazione degli eletti: PROCLAMAZIONE-ELETTI-CONSIGLIO-DISTITUTO-20-23

RAPPRESENTANTI DEI GENITORI AI CONSIGLI DI CLASSE A.S. 2020-21

Annualmente i genitori eleggono i propri rappresentanti ai Consigli di intersezione, Interclasse, Classe per la Scuola secondaria di I grado, al fine di realizzare una partecipazione democratica alla gestione della scuola, dando ad essa il carattere di una comunità che interagisce con la più vasta comunità sociale e civile del territorio, nel rispetto degli ordinamenti della scuola, delle competenze e delle responsabilità proprie del personale direttivo e docente.

 Principali compiti del rappresentante di classe/sezione
Il rappresentante di classe/sezione ha il dovere di:

  • fare da tramite tra i genitori che rappresenta e l’istituzione scolastica;
  • tenersi aggiornato riguardo la vita della scuola;
  • presenziare alle riunioni del Consiglio in cui è eletto e a quelle dell’eventuale Comitato Genitori (di cui fa parte di diritto);
  • Informare i genitori che rappresenta sulle iniziative che li riguardano e sulla vita della scuola;
  • farsi portavoce delle istanze presentate dai genitori;
  • promuovere iniziative volte a coinvolgere nella vita scolastica le famiglie che rappresenta;
  • farsi portavoce di problemi, iniziative, proposte, necessità della propria classe presso il Consiglio di cui fa parte, presso i propri rappresentanti al Consiglio di Istituto e presso il Comitato Genitori;
  • informare i genitori, mediante diffusione di relazioni, note, avvisi o altre modalità, previa richiesta di autorizzazione al Dirigente Scolastico, circa gli sviluppi d’iniziative avviate o proposte dalla Direzione, dal corpo docente, dal Consiglio di Istituto, dal Comitato Genitori;
  • convocare l’assemblea della classe che rappresenta qualora i genitori la richiedano o egli lo ritenga opportuno. La convocazione dell’assemblea, se questa avviene nei locali della scuola, deve avvenire previa richiesta indirizzata al Dirigente, in cui sia specificato l’ordine del giorno;
  • avere a disposizione dalla scuola il locale necessario alle riunioni di classe, purché in orari compatibili con l’organizzazione scolastica.

Link al documento risultati votazioni a.s.2020/2021: Risultati elezioni Rappresentati di Classe/Interclasse/Intersezione

ALTRI ORGANISMI

COMITATO GENITORI

Link allo Statuto del Comitato Genitori STATUTO-COMITATO-GENITORI-SALGAREDA

RISORSE UTILI PER I GENITORI

LINK REGISTRO ELETTRONICO

LINK BACHECA CIRCOLARI

Link per il recupero password Gsuite